lunedì 15 gennaio 2018

SABATO 17 FEBBRAIO - VALLE DELLA LUNA


Cicloescursione di apertura della stagione 2018. Pedaleremo insieme agli amici del CAI Livorno, alla scoperta della  Valle della Luna, suggestiva area alle pendici del Poggio Pelato e dalla cui pancia nasce il Botro dell'Arancio. Attraverso i sentieri che percorrono questi luoghi, avremo modo di scoprire un habitat molto suggestivo, dal paesaggio lunare, caratterizzato da rocce verdi come basalti e serpentiniti.
Risaliremo il versante sud-ovest del Poggio Pelato, sino quasi alla sua sommità, dal quale potremmo ammirare l'Arcipelago Toscano e la vicina Corsica. L'itinerario proseguirà nell'entroterra livornese, sulle dolci colline (o poggi) coltivate a oliveti e vigneti, in un saliscendi continuo, per poi tornare nuovamente al punto di partenza percorrendo un divertente single-track.

Termine iscrizioni: giovedì 15 febbraio ore 18.00 - ISCRIZIONI CHIUSE
  • Difficoltà: BC/BC (buone capacità tecniche in salita e buone in discesa);
  • Tempo di percorrenza: 5 ore circa (comprensive delle pause);
  • Lunghezza: 30km circa;
  • Dislivello: +/-750m circa;
  • Ciclabilità salita: 99%;
  • Ciclabilità discesa: 99%;
  • Trasporto: mezzi propri;
  • Orari: ritrovo ore 8:30 - partenza ore 9:00 (tassativa la puntualità);
  • Ritrovo: Fortullino (LI);
  • Costo: 8,00€ assicurazione obbligatoria NON Soci;
  • Pranzo: al sacco;
  • Direttori: Elìa Serafini 328 7054066 - Massimo Tuccoli 336 711487;
  • Info: Elìa Serafini 328 7054066 - mtb@cailucca.it 
Luogo di ritrovo


mercoledì 3 gennaio 2018

TESSERAMENTO 2018


Si ricorda che è possibile effettuare il tesseramento CAI 2018 presso la segreteria nella sede di Cortile Carrara a Lucca dalle ore 18.30 alle ore 19.30 ed il lunedì dalle 18.50 alle ore 19.30.
Le quote 2018 (decise nell'ultima assemblea soci) sono:
  • Ordinari: 47 euro
  • Ordinari Juniores: 25 euro (nati dal 1992 al 1999)
  • Familiari: 25 euro
  • Giovani: 17 euro (comprensiva della quota assicurativa maggiorata di tipo B)
  • Nuova tessera o Nuovo Socio: +5 euro (escluso i giovani).

È anche possibile effettuare il rinnovo all'Associazione mediante vaglia postale intestato alla Sezione, o mediante bonifico bancario sul conto corrente intestato alla Sezione presso: BANCO POPOLARE - Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno - Ag. di Sant'Anna IBAN IT47J0503413709000000101150.
In questi casi il socio dovrà comunicare via fax (0583.582669) o per e-mail  (segreteria@cailucca.it) gli estremi del versamento eseguito.

Dal 1 Gennaio sarà inoltre possibile RINNOVARE (solo rinnovo) anche presso:
  • LIBRERIA BARONI a Lucca in via San Frediano 26;
  • CAMPO BASE Apuane Outdoor a Lucca in Viale G. Puccini, 474  - S. Anna;
  • PESCI Località Arancio a Lucca Via Dante Alighieri 201.

Come sempre siamo a disposizione per chiarimenti e informazioni al numero 0583.582669 oppure direttamente in Sezione.

Non ci sono scuse per non rinnovare l'iscrizione. Vi aspettiamo!

giovedì 21 dicembre 2017

BUONE FESTE!!!

Il Gruppo MTB CAI Lucca augura a tutti voi di passare delle serene Festività Natalizie

Arrivederci al prossimo anno per nuove pedalate in nostra compagnia!


martedì 12 dicembre 2017

PIZZORNATA DI NATALE - IL VIDEO E LE FOTO

Pubblicati il video e le fotografie della cicloescursione di fine stagione denominata "Pizzornata di Natale".

Nonostante il meteo inclemente, con forti raffiche di vento e temperature rigide, i quasi trenta bikers hanno raggiunto la vetta del Monte Scarpiglione per onorare al meglio l'ultimo impegno della stagione cicloescursionistica. Le fatiche, come da tradizione, sono state ripagate dal pranzo finale con presentazione del Programma 2018.




Il video è a cura di Simone Bartoli.

Panorama dalla vetta del Monte Scarpiglione - Foto: Daniele Carfagni

Vetta del Monte Scarpiglione - Foto: Daniele Carfagni

Brindisi - Foto: Daniele Carfagni

Il sentiero n° 4 che sale alla vetta dello Scarpiglione - Foto: Enrico Villani

Foto di gruppo - Foto: Enrico Villani

Gli scatti sono di Enrico Villani, Simone Bartoli e Daniele Carfagni - VAI ALLA GALLERY COMPLETA

mercoledì 22 novembre 2017

SABATO 2 DICEMBRE - PIZZORNATA DI NATALE


Pedaleremo sui sentieri delle colline Lucchesi e dell’Altipiano di Tubbiano e  delle Pizzorne. Partendo dalla frazione di Valgiano, risaliremo il versante sud di questo massiccio montuoso andando a percorrere una parte dell’antica Via Garfagnina. Esistono diverse vie di comunicazione che in passato venivano chiamate “Via Garfagnina”. Tutte queste antiche mulattiere, erano le vie di comunicazione più brevi per raggiungere la Garfagnana. In questo caso ci riferiamo esclusivamente alla rete di sentieri che attraverso il suddetto altipiano, portavano viandanti, commercianti, boscaioli, dalla piana lucchese fino al Ponte della Maddalena, conosciuto come Ponte del Diavolo. La via, chiamata anticamente garfagnina, carfagnina, dei Garfagnini ed anche brancolese, secondo la ricostruzioni fatta sulla base di alcune mappe parziali esaminate negli archivi De Nobili e Guinigi, conservati nell’Archivio di Stato di Lucca, iniziava da Segromigno, toccava San Quirico in Petrojo (Valgiano), saliva a Matraia, lambiva il Castellaccio e, traversando la via delle cave, passava poi attraverso la Lezza nel Tubbiano dove, in breve, giungeva alla locanda. Di li proseguiva per il Catino, la Maggina di Pian di Cavallo, Corsagna e Chifenti. L’Altopiano del Tubbiano, ospita una vecchia costruzione chiamata Casone di Salonne. E’ una casa ampia e molto antica, che apparteneva alla famiglia Qulici di Ciciana e che, fino al 1943, è stata abitata con la sua famiglia, da un pastore chiamato Salonne, conosciuto da tutti gli abitanti della Brancoleria. Anticamente era adibita a locanda ed era molto robusta e sicura, perché munita di feritoie per archibugio su tutti e quattro i suoi lati. Per diversi secoli ha ospitato coloro che percorrevano nei due sensi la via anticamente chiamata garfagnina o brancolese. È posta alle falde del Monte Gromigno, nella parte che è rivolta verso il monte, reca incisa nella pietra, sopra la porta d’ingresso, la croce e la data del 1585.

Anche l’Altipiano delle Pizzorne, anticamente, era una via di transito molto frequentata. Lo attraversavano tutti coloro che, a piedi o a cavallo, avevano necessità di raggiungere la VaI di Lima, la Garfagnana e l'Emilia, partendo dalla Valdinievole e dalla Lucchesia. Lungo il Serchio, infatti, c'era una sola strada e per percorrere il tratto compreso fra Ponte a Moriano e Diecimo, era necessario pagare una gabella alla Curia Vescovile. La strada, lungo il fiume, la percorrevano pertanto quelli che si spostavano col carro o in carrozza. Gli altri seguendo modesti sentieri, preferivano valicare le Pizzorne e se la notte sopraggiungeva quando erano giunti sull'altopiano, trovavano due luoghi dove riposare. I viandanti provvisti di denaro potevano trovare alloggio in un'antica locanda, che apparteneva alla famiglia Guinigi, e veniva gestita da famiglie solitamente originarie di Pariana. Era situata in fondo al prato detto di «Centocoia» e disponeva di una trattoria e di sette camere. Quelli più poveri potevano fare tappa poco più lontano: nell'Hospitale, adiacente alla chiesa di San Bartolomeo.

Raggiunto il suddetto altipiano, caratterizzato da ampi prati contornati da querce secolari, ci concederemo una breve pausa per, poi, ripartire alla volta del Monte Scarpiglione. La sua vetta, posta a 810m slm, resta leggermente distaccata dalle altre, ma, una volta raggiunta, consente di godere un panorama privilegiato su tutta la piana di Lucca, sui Monti Pisani e su parte della pianura pistoiese. Di pregio anche la vista sulla costa tirrenica: nelle giornate più limpide si possono notare le isole Capraia e Gorgona, nonché la parte settentrionale della Corsica.

D’ora in avanti inizieremo a perdere quota, dapprima imboccando uno stradello (non segnato) che conduce al Monte Quercia del Papa e, successivamente, percorrendo un tratto del sentiero n. 5 della rete sentieristica del Comune di Capannori. Il fondo leggermente sconnesso ed alcuni tratti un po’ più ripidi invitano alla prudenza, restando comunque interamente ciclabile. A circa metà sentiero n. 5, devieremo bruscamente a destra per prendere una pista forestale la quale conduce alle pendici del Monte Scarpiglione, poco al di sopra di San Pietro a Marcigliano.

Ultime fatiche con ancora alcuni saliscendi tra oliveti e piccoli borghi caratteristici, che ci condurranno al Podere “al Carli” dove pranzeremo tutti assieme, presenteremo il Programma 2018 e ci scambieremo gli auguri di Buone Feste.

Termine iscrizioni: giovedì 30 novembre ore 18.00 - ISCRIZIONI CHIUSE

  • Difficoltà: MC/BC (medie capacità tecniche in salita e buone in discesa);
  • Tempo di percorrenza: 4 ore circa (comprensive delle pause);
  • Lunghezza: 27km circa;
  • Dislivello: +/- 900m circa;
  • Ciclabilità salita: 98%;
  • Ciclabilità discesa: 100%;
  • Trasporto: mezzi propri;
  • Orari: ritrovo ore 8:30 - partenza ore 9:00 (tassativa la puntualità);
  • Ritrovo: presso la chiesa di Valgiano (LU);
  • Costo: 8,00€ assicurazione obbligatoria NON Soci;
  • Pranzo: presso il Podere "al Carli";
  • Direttore: Elìa Serafini;
  • Info: Elìa Serafini 328 7054066 - mtb@cailucca.it
Luogo di ritrovo 


martedì 10 ottobre 2017

IL CUORE DELLA GARFAGNANA - IL VIDEO E LE FOTO

Pubblicati il video e le fotografie della cicloescursione di fine settembre denominata "Il cuore della Garfagnana".


Il video è a cura di Simone Bartoli.

Il Lago di Pontecosi - Foto: Simone Bartoli

Enrico, Angelo e Paolo poco dopo la partenza - Foto: Simone Bartoli

Rossano "tenta" di abbeverarsi alla Fonte Acqualatra

Foto di gruppo con il gruppo delle Panie sullo sfondo - Foto: Simone Bartoli

Il sacrario della Croce di Stazzana - Foto: Simone Bartoli

Rossano osserva dall'alto la Garfagnana - Foto: Simone Bartoli


Pedalando di fianco alla ferrovia Lucca-Aulla - Foto: Simone Bartoli
Gli scatti sono di Simone Bartoli, Silvano Gozzi e Rossano Fabbiani - VAI ALLA GALLERY COMPLETA